Risultato immagine per logo protezione civiel veneto
HOME PAGE  |  CHI SIAMO  | CONTATTI  | CON NOI IN PC

 

CHI SIAMO

IL CONSIGLIO DIRETTIVO

I NOSTRI MEZZI

COSA FACCIAMO

IMMAGINI (la storia)

LO STATUTO

COME CI FINANZIAMO

COSA FARE IN CASO DI...

NOTIZIE

 

NOTIZIE

 

Abbiamo letto sui social molti interventi post ultimo allagamento, dove veniva presa di mira la Protezione Civile.

Altre volte abbiamo parlato e scritto della posizione del Nucleo Lupatotino rispetto alle Istituzione per ciò che riguarda il nostro operato
e le modalità e le possibilità di intervento della nostra squadra.

Luciano Giuliari e Giorgio Righetti, sono due componenti in Consiglio Direttivo e in quella occasione hanno pubblicato due post
con l'intento di chiarire ancora una volta la situazione. Li riproponiamo.

           Il Nucleo Lupatotino di Protezione Civile opera su tutto il territorio nazionale su comando della Provincia di Verona, Regione Veneto  e del Dipartimento Nazionale di Protezione      
           Civile. L'inverno scorso 2 nostre squadre sono state attivate per il terremoto nel comune di Montemonaco e una ha spalato neve in centro Italia. Siamo attrezzati ed abbiamo  
           sufficiente  esperienza per intervenire ogni qualvolta vi sia una richiesta di Volontari da parte delle menzionate istituzioni. Per... quanto riguarda il comune di San Giovanni Lupatoto,
          da molti anni il comune non rinnova la convenzione con la nostra associazione. Resta inteso che nel caso il sindaco e solo lui, (il responsabile della PC per legge è il sindaco) chiedesse
           il nostro  intervento (convenzione o non convenzione) noi interverremmo con la massima sollecitudine.

           Invitiamo i Cittadini a venirci a trovare, sarà con piacere che li informeremo sulle norme che regolano il nostro operato, sui mezzi e sulle attrezzature di cui disponiamo.

            Giorgio Righetti

******************


           Gli appartenenti alle Organizzazioni di protezione civile non possono quindi svolgere, nelle vesti di volontari di protezione civile, alcuna attività contrastante con le finalità di
           competenza, né sostituirsi agli organi preposti alla direzione e al coordinamento degli interventi nelle attività di protezione civile né svolgere attività e compiti propri di altri enti che
           concorrono alle operazioni di intervento (previsione, prevenzione, soccorso e supe...ramento dell'emergenza).
 
           In particolare, nessun volontario di protezione civile e nessun coordinatore o caposquadra di un'Organizzazione di protezione civile, può, in assenza di apposita ordinanza sindacale,
           decidere ed attuare l'interdizione di una strada o regolare il traffico, come dettato dal combinato degli artt. 5, 6 e 7 del D.Lgs 30 aprile 1992 n. 285 (Nuovo Codice della Strada),
           dell'Art. 54 comma 2 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267, degli artt. 11 e 12 del D.Lgs 30 aprile 1992 n. 285.

           Un simile comportamento si prefigurerebbe infatti come reato, punibile con la reclusione fino a 2 anni ai sensi dell'Art. 347 del Codice Penale "Usurpazione di funzioni pubbliche".

           Fondamentale è invece il supporto in "affiancamento" alle Forze dell'ordine qualora si verifichino situazioni di tale gravità e complessità da non consentire l'assolvimento dei servizi di
           polizia stradale con le sole risorse riconducibili ai soggetti individuati all'art. 12 del D.Lgs. 285/1992, ed esclusivamente su richiesta del soggetto competente.

           Luciano Giuliari